30 Km del Mare di Roma 2017: il resoconto del DT

Seconda domenica di Ottobre e ritrovo ad Ostia per la 15° edizione della trenta chilometri (le edizioni dal 2003 al 2007 si diputarono sulla distanza della maratona), distanza affascinante ma anomala, che ha visto molti nostri atleti migliorare il loro personal best sulla distanza, anche perché la stessa si corre raramente, massimo una volta l’anno, per chi non partecipa alla famosa Cortina-Dobbiaco.
Malgrado i problemi della vigilia, attinenti il percorso e le nuove onerose norme sulla sicurezza delle manifestazioni, con problemi principalmente a carico degli organizzatori delle gare, come sarà anche domenica prossima in occasione della R.U.M..
La gara ha registrato un incremento dei classificati con 862 atleti all’arrivo, risalendo i 762 dello scorso anno e pareggiando gli 859 del 2015, ma sono ben lontani gli oltre 1.200 arrivati del 2012.
Come sempre solo tre società con alti numeri all’arrivo, con la vittoria dei Bancari Romani, come succede dalla prima edizione, con 82 classificati, 77 la Solidarietà e 62 LBM.
Ritirati da Alex Oronzini e Claudio Leoncini i nostri pettorali il sabato, questa mattina apertura del Gazebo alle 6.30, con arrivo alle 7.30 del trio: presidente Laura, Vice Presidente Ignazio e principe consorte Manuel. Alle 8.15 anche il coach che dava il cambio ai prodi che iniziavano il warm-up.
Partenza alle 9, con tre no-show, che dovranno pagare la tassa d’iscrizione, non avendo fatto cambi.
Dopo le quadrature dei conti e l’amabile conversazione con il pio Oronzini, alle 9.45, con il bravo ex pupillo Lorenzo Diliberto, mi sono trasferito al termine del Canale dei Pescatori dove era posizionato il Km 20,800.
Salutati e incitati tutti i nostri atleti, e non solo loro, mi sono trasferito nella parte opposta del Lungomare, all’inizio del Canale dei Pescatori a circa Km. 1.300 dalla finish line.
Vittoria per il secondo anno consecutivo di Ivan Valenti nella gara maschile, con il tempo di 1.45.33 (1.44.18 lo scorso anno) mentre il nostro attuale top runner Marco Indelicato, era nono assoluto con un ottimo 1.52.49, tempo con il quale si posizione al quinto posto assoluto nella nostra “All Time” sulla distanza, con al primo posto sempre saldamente in testa Claudio Leoncini con il suo 1.46.26 del 2008, seguito da Andrea Moccia 1.50.18 del 2009 e da Alessandro Oronzini 1.52.00 nel 2009.
Cede sul finale, ma riesce ugualmente ad ottenere il suo personale Piggi Geraldini, quindicesimo assoluto con 1.57.14 (aveva 1.57.53 nel 2016), ottimo finalmente Nicola Cardellini sempre tranquillo in gara, conclude in 1.59.05 netto best (2.01.14 nel 2015), mentre dimostrava la sua attitudine per le lunghe distanze Alberto Mittoni, che otteneva 1.59.32, migliorando di 12 minuti il suo best datato 2013 ( 2.11.32!). Discreta gara anche per Fabrizio Brilli 2.00.23 e ottima quella di Fabio Sicari che concludeva la gara in 2.03.39 abbassando nettamente il 2.15.23 del 2016.
Personale netto di oltre dieci minuti anche per Domenico Cocchia 2.05.08 (2.16.11 nel 2016), qualche problema muscolare per Sergio Dina che con 2.05.19 era secondo M55, mentre concludevano la nostra top ten maschile Angelo Mazzoli e Claudio Leoncini 2.05.51 e 2.10.25 rispettivamente.
Prima 30 sociale per Dorin Sirghi 2.12.39, netto best per Elio Fusco 2.14.38 ( 2.18.41 2016), Daniele Giannini 2.14.51, oltre quattro minuti il miglioramento di Stefano De Iulis 2.16.15 ( 2.21.15 2014), Nicola De Palo 2.19.44, grande Carlo Cerioni al netto personale 2.19.58 (2.22.45 del 2016), Riccardo Sannia 2.20.54, il nostro vice Ignazio Farina, auguri per il suo genetliaco odierno, pacer di Valeria Intilla 2.22.10, Simone Polinari 2.23.02 prima trenta, Marco Localzo e Jorio Valerio con lo stesso tempo di 2.23.05, entrambi al personale ( avevano: Jorio 2.23.52 e Localzo 2.23.50). Seguono: Alessandro Arigoni 2.23.13, Scialla Francesco al personale per due minuti con 2.23.26 (2.25.26 2016), Jacopo Pelo prima trenta 2.25.15, Paolo Piccardi problemi nel finale 2.27.20, grande miglioramento di circa 20 minuti per Michele Scarlato 2.27.33 ( 2.47.37 2013), Giovanni Lezoche prima trenta 2.27.49, ottimo best anche per Franco Biocco 2.28.35 ( 2.30.28 2016), Marco Caponeri 2.29.31, stesso tempo di Massimiliano Camboni, che migliora di oltre quindici minuti ( 2.44.54 2016), Leone Castellana 2.32.15 (primo M65), prima trenta per Marco Eramo 2.32.19, Ferruccio Castellano 2.33.37, migliora Andrea Toppano pur portandosi dietro un bottiglione d’acqua da 2 litri per 20 chilometri (!) 2.34.03 (2.35.06 2014), Antonio Busetta 2.34.47.
Migliora Antonio Di Perna 2.35.27 ( 2.43.40 2013), Marco Salera 2.36.07. Cinque Bancari alla prima trenta: Riccardo Scialla 2.37.37, Mario De Prosperis 2.38.14, Pasquale Papeo 2.38.26, Alessandro Santilli 2.38.59, Andrea Corcos 2.39.07.
Altri miglioramenti da verificare nel nostro sito.
Fra le nostre ragazze splendida gara di Lumi Lungu, quarta assoluta con il personale di 2.15.32 (aveva 2.17.19 del 2016), migliora nettamente anche Valeria Intilla con 2.22.10 (aveva 2.27.13 del 2015) che vince anche la categoria F50, terzo gradino del podio sociale per l’ottima presidente Laura Duchi 2.33.35, seguita da Cristina Dumitriu al personale con 2.33.58 ( aveva 2.36.16 del 2016), Giulia Faggi in netta ripresa alla prima trenta ottiene 2.34.41, best anche per Chiara Franceschini 2.36.41 ( 2.38.59 del 2015) , per Simona Cuculi 2.39.28 ( 2.43.01 del 2016), per Sabrina Pizzonia 2.40.05 ( 2.43.03 2016) e per Edwige Nania 2.41.49 che pur calando nel finale migliora di quattro minuti circa (aveva 2.45.43 del 2015). Conclude la nostra top ten al femminile Rosalba Filippello alla prima trenta in 2.49.51.
Personale anche per Maria Laura Turco 2.50.28 ( aveva 2.53.12) fra l’altro seconda della categoria F55. Alessia Tomassini 2.53.40, personale per Vanessa Racioppi 2.57.59 (3.01.16 del 2015), Sara Belà 3.02.40, Sara Colangeli 3.23.21 e Sanda Tanjala alla prima trenta 3.43.56.
Il week end prossimo sarà intenso, come ormai tutti sanno, con il 3000 di Andrea la mattina di Sabato 14 con la presenza di Andrea Moccia e la sua famiglia, lunch auto-gestito (nel senso che ognuno porta qualcosa…da concordare!) all’interno delle Terme, pomeriggio il Bimbincorsa con tanti bambini e ragazzi dai 2 ai 12 anni. Domenica festeggeremo i 40 anni del Gruppo Bancari con la Roma Urbs Mundi di 15 chilometri, con un percorso centrale e bello e con almeno duemila partecipanti.

LUCIANO DUCHI

Commenti

Commenti

Lascia un commento