30 Km del mare di Roma 2017: scheda tecnica

Negli ultimi anni il percorso della 30 Km del mare di Roma ha vissuto varie traversie (buche, commissariamento del Porto, lavori alla Stella Polare, ..) e fino a pochi giorni dalla gara tutto poteva sempre ancora essere in discussione.

Per questa 10^ edizione, sono stati i devastanti incendi di luglio all’interno della Pineta di Castelfusano a condizionare il percorso di gara ma, sembra che, alla fine, si sia riusciti a trovare una soluzione che, ad oggi 3 ottobre, posa essere quella definitiva.

Il tracciato di gara resta Indubbiamente piatto e veloce, visto che il minimo altimetrico è 0 mt slm e il punto più elevato 13 mt slm (unico al 30° Km), le eventuali difficoltà possono venire dalla non escludibile temperatura mite di un giorno di metà ottobre alle nostre latitudini, da un percorso sempre prossimo al mare (massima distanza 3,5 Km) e di una parte del tracciato (9 Km continui di lungomare) di direzione e verso contrario ad un eventuale vento che spirasse da sud-sudest.

Lasciata Via Mar dei Caraibi all’esterno dello Stadio Giannattasio, si prende a sinistra via dei Pescatori per raggiungere dopo 5 Km abbastanza tranquilli (escluso un leggero cavalcavia ferroviario a ridosso del 5° Km) il centro storico di Ostia Antica.

A questo punto la prima variazione, ovvero circa 3 km di strade semi sterrate tra i campi limitrofi che si percorrono nella “Per antiqua itinera” prima di entrare, poco prima del 9° Km, nell’area degli Scavi del Polo Archeologico al cui interno sono previsti un paio di Km tra sterrato e basolato romano che, in caso di pioggia (anche recente), richiedono un po’ di attenzione.

Usciti dagli scavi (11° km circa) si presentano circa 4 Km nella zona nord-ovest di Ostia (quella dell’Idroscalo e dell’Appagliatore) per poi, in corrispondenza di metà gara, entrare nell’area del Porto Turistico (nel 2016 fu interdetta al passaggio della gara) ed uscirne dopo circa 1 km.

 

                                                                  Percorso 2017

Ora poco più 9 km continui di lungomare fin oltre la Rotonda (quella dell’arrivo della Roma Ostia) per arrivare quasi in corrispondenza di Via del Lido di Castelporziano dove il lungomare di fatto termina.

Si è al km 24,5 e si inverte il senso di marcia per trovarsi di nuovo alla Rotonda al 27° Km. Si prosegue ora sulla complanare interna del lungomare dove, al km 28 ci si raccorda al vecchio percorso e qui si presenta l’unica asperità “orografica” del percorso: il famoso “ponticello dei Pescatori”, croce e delizia delle Roma Ostia fino al 2000, che si incontra nell’ultimo Km.

Il traguardo sarà posto all’interno dello Stadio direttamente sulla classica linea di arrivo che si taglierà, però, in senso contrario a quello delle gare in pista.

I ristori sono previsti ogni 5 chilometri a partire dal km 5, e all’arrivo. In caso di caldo eccessivo potranno essere aumentati, con una dislocazione differente comunicata preventivamente.

Commenti

Commenti

Lascia un commento