Cecchignola in corsa 2017: scheda tecnica

Ufficialmente si è alla seconda edizione ma, nel 2016, la gara fu riservata esclusivamente ai militari effettivi del comprensorio della Cecchignola e, pertanto, per i podisti “civili” (che ovviamente costituiscono la quasi totalità del mondo della corsa amatoriale) è, di fatto, una “prima” assoluta.

La “Cecchignola in corsa” (organizzata dal Comando Comprensorio Cecchignola con la collaborazione dell’A.S.D. LBM Sport Team e con il Patrocinio della Fidal Lazio – Comitato Regionale) è una gara abbastanza particolare in quanto si svolge in un unico giro all’interno di un immaginario rettangolo di soli 2 Km di base e 500 mt di altezza e i 10 Km totali del tracciato sono ottenuti con il transito all’interno di ben sei caserme e di un’area addestrativa. Volendo essere più chiari, diciamo che tutta la gara si svolge all’interno di un’area di circa 1 kmq il che risulta abbastanza singolare per una 10 Km che non prevede più giri.

Il ritrovo è a via dei Cannonieri mentre la partenza avviene, alle ore 9:30, su Via degli Arditi all’esterno del Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito per immettersi subito lungo il Viale principale del comprensorio che presenta un’altimetria abbastanza variabile senza, però, tratti eccessivamente impegnativi. Le difficoltà maggiori del percorso sono date dalle quasi 50 (!) curve a gomito diretta conseguenza di ingressi, uscite e peripli interni della varie caserme attraversate.

Descrivere il tracciato è quasi impossibile in quanto non esistono elementi del paesaggio che possano costituire un tratto distintivo tra un chilometro e l’altro; le caserme in fondo sono inevitabilmente tutte simili tra loro ma è giusto menzionare i siti che verranno attraversati perchè, probabilmente, per coloro che hanno svolto il servizio di leva presso la Cecchignola, torneranno alla mente vecchi ricordi ormai un po’ sbiaditi.

Si inizia con la Caserma Rossetti (Comandi Superiore Logistico dell’E.I.) per proseguire con la Caserma G. Mameli che ospita la Banda dell’E.I., la Caserma Artale (SC. Sanivet – Scuola Sanità e Veterinaria), la Caserma Villoresi (8° RGT Trasporti Casilina), l’Area Addestrativa Bonivento (ristoro di metà gara), il Centro Addestrativo Ginnico Sportivo Militare (C.A.G.S.M.), la Caserma Rosso (Comando del Genio) e la Caserma Filiberto (Comando della Cecchignola – Reggimento di Supporto Cecchignola).

L’arrivo è lungo la pista situata all’interno dello Stadio Silvano Abba che ospita il Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito.

Le premiazioni riguardano i primi 3 assoluti M/F con premi in denaro (100/80/50) e i primi 3 delle consuete categorie Fidal M/F con materiale sportivo.

Commenti

Commenti

Lascia un commento