La Jennesina 2017: scheda tecnica

La Jennesina è nata nel 2006 a cura del Gruppo Marciatori Simbruni che avevano dalla loro già una decennale esperienza organizzativa con la “sorella maggiore” la Speata.

Numeri via via crescenti fino a stabilizzarsi intorno ai 500 arrivati ma, nel 2011, per contrasti con la Proloco di Jenne, la gestione della gara passa nelle mani della Tivoli Marathon di Marco Morici e questo non cambia il gradimento dei partecipanti i cui numeri confermano quelli degli anni precedenti.

La distanza di gara di 10,5 Km delle prime 5 edizioni, inizia a ridursi prima a 10,3 Km e poi scendere ancora fino ai circa 10,150 Km attuali anche se il sito della gara continua a riportare erroneamente la distanza delle primissime edizioni quando si effettuava il giro completo di Jenne (insomma, non lasciarsi ingannare! Dopo il cartello dei 10 Km ci sono ancora meno di 200 mt da percorrere)

La partenza (ore 18:00) avviene nei pressi dei Monasteri di Santa Scolastica e di San Benedetto (510m s.l.m.) e il percorso si presenta subito con una salita che sarà pressoché costante (media 5 %) fino al Km 7,5 circa, senza “strappi” e con solo due tornanti. In questo tratto saranno attraversate ben 7 meravigliose e fresche gallerie scavate nella roccia che rendono ancora più attraente un percorso da godere dal primo all’ultimo metro tutto Immerso nelle bellezze naturali del Parco dei Monti Simbruini.

Altimetria tratta dal sito www.tivolimarathon.it – (cliccare sull’immagine per ingrandire)

Arrivati nel punto più alto a 930 mt slm, come già anticipato, a metà dell’8° Km inizia la lunga discesa verso Jenne (850 mt slm), dapprima solo accennata e poi sempre più decisa fino a quando lungo il viale principale (poco prima del cartello del 10° km) occorre fare molta attenzione a 200 mt a circa il 10%.

Arrivati in Piazza Vittorio Emanuele III, ancora poco meno di 200 mt all’interno dei vicoletti per effettuare l’inversione di marcia e tagliare il traguardo sempre in piazza.

La gara è logisticamente un po’ complicata per via del fatto che negli ulti anni, l’assenza di un trasporto borse dalla partenza all’arrivo, ha fatto sì che quasi la totalità dei partecipanti abbia deciso di parcheggiare direttamente a Jenne servendosi delle navette per raggiungere la partenza. Scegliendo tutti la medesima soluzione i tempi di trasporto si sono dilatati fino a far tardare la partenza di oltre mezz’ora. Per quest’anno sembrerebbe che il traporto borse venga istituito in modo da consentire ad una parte dei podisti di parcheggiare alla partenza nell’ampio parcheggio disponibile e recuperare gli autoveicoli comodamente dopo la gara servendosi delle navette predisposte con partenza ogni 20’.

Percorso – cliccare sull’immagine per ingrandire

 

Saranno premiati i primi 3 assoluti M/F e un numero variabile da 3 a 10 per le consuete categorie Fidal.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CLAUDIO LEONCINI

 

 

 

 

 

 

Commenti

Commenti

Lascia un commento