Rincorriamo la pace con Emergency 2017: scheda tecnica

Quinta edizione per la gara ostiense, che si svolge presso la Pineta di Castelfusano, organizzata dai volontari di Emergency in collaborazione con l’A.S.D. Runners for Emergency e denominata “RinCORRIAMO la pace con Emergency” con il fine di raccogliere fondi a favore del Centro di Riabilitazione e Reintegrazione sociale di Sulaimaniya, in Iraq.

Nata nell’ottobre 2013, ha visto la sua prima edizione contare al traguardo poco meno di 200 arrivati ma già l’anno seguente tale cifra è raddoppiata pur con il cambiamento di data a metà giugno. Dal 2015 la collocazione nel calendario sembrerebbe essersi stabilizzata intorno a metà maggio e questo ha comportato un crescente aumento dei classificati fino ai quasi 750 dello scorso anno.

Il percorso è disegnato nel classico “circuito” della Pineta, teatro parziale o totale di quasi tutte le competizioni ostiensi. In particolare, la “RinCORRIAMO la pace con Emergency” può essere definita una “Ostia in corsa per l’ambiente” percorsa in senso inverso.

La partenza avviene alle 9:30 lungo Viale Mediterraneo (direzione mare), circa 150 mt prima dell’incrocio con Via del Gran Pavese, e non coincide con l’arrivo proprio per far sì che la distanza di gara sia il più possibile corrispondente ai 10 km.

Dopo il via subito verso la parabolica di Via del Gran Pavese per raggiungere, dopo circa 1.500 mt, la corsia laterale di Via Cristoforo Colombo che verrà percorsa contromano fino all’incrocio con Via della Villa Plinio che si prende svoltando a sinistra per compiere un breve “biscotto” di 250 mt + 250 mt e ritrovarsi, poco prima del 3° km, di nuovo sulla laterale della Colombo.

Ancora 1 Km di asfalto prima di iniziare, al 4° Km, i circa 2.300 mt di sterrato (ristoro intermedio intorno al 5° km) che riducono solo di poco l’andatura in virtù del fatto di essere totalmente pianeggianti, come del resto tutto il percorso.

A Piazzale della Villa di Plinio si svolta a sinistra e si è attesi da un lungo “biscotto” di circa 1.300 mt + 1.300 in andata e ritorno lungo Via della Villa Plino.

Al cartello del 9° Km si è all’inizio di Viale Mediterraneo che si percorre interamente fino al traguardo, come già detto, posto circa 150 mt dopo l’arco di partenza.

Come avviene anche per la simile gara d’inizio settembre, i 10.000 mt sono abbastanza precisi in quanto, a differenza dei tracciati cittadini, non è possibile “smussare” il percorso utilizzando marciapiedi, rotonde, spartitraffico e aiuole ma è necessaria l’accortezza di correre sempre lungo la corda delle ampie curve. Già la parabolica di Via del Gran Pavese ha uno scarto di circa 20 mt se percorsa lungo il lato interno piuttosto che quello esterno e tale differenza è ancora più sensibile lungo le “chicane” di Via del Circuito.

Le premiazioni riguardano i primi 3 assoluti M/F e i primi 3 delle consuete categorie Fidal M/F.

Da segnalare l’ottimo ristoro finale !

 

CLAUDIO LEONCINI

Commenti

Commenti

Lascia un commento