Tutto è cominciato nel 2013 di Sabrina Pizzonia

Tutto è cominciato nel 2013.
Il primo anno di gare.
Il primo anno da Bancaria.
La corsa di Miguel, la mia prima 10k.
Non conoscevo nessuno e ricordo, come fosse ieri, il primo sorriso di un bancario doc: Enzo Frazzini.
Si presenta, mi accoglie e mi spiega alcune cose.
Quell’anno è stato duro, con una brutta battuta di arresto per la morte improvvisa di mio padre.
Qualche mese dopo, però, ho ripreso a correre.
Ogni volta incontrare visi ancora sconosciuti, ma allegri e sorridenti mi ha scaldato il cuore.
Sono passati 5 anni.
Con il tempo ho conosciuto quasi tutti.
Certo, ci ho messo parecchio ad associare i nomi ai volti, ma l’età avanza inesorabile 😉
Posso sicuramente dire di essermi arricchita.
Con alcuni di voi i rapporti sono stati sporadici e limitati alle mattinate delle gare, ma sempre pieni di allegria e cordialità.
Con altri ho stretto delle amicizie che spero dureranno per molto tempo.
Con tutti ho avuto sempre bei confronti, dal serio al faceto, e nessuno scontro.
Ho aspettato un po’ prima di scrivervi perché ho avuto il dubbio fino alla fine e volevo ascoltarmi fino in fondo.
Ho deciso di cambiare squadra per una serie di motivi, principalmente personali.
Sto attraversando una fase di vita in cui ho necessità di cambiare tante cose e anche questo cambiamento spero potrà aiutarmi.
Mi porto dietro tante emozioni.
Gli sguardi paterni del coach Luciano, gli abbracci della mitica Meloscia, l’allegria di Cacciani, la classe e la voce rassicurante di Ignazio, il rigore (in senso buono) di Claudio Leoncini, gli scambi vivaci e interessanti con Laura e molti altri splendidi momenti.
Ho sempre fatto sport perché nello sport ho trovato comunione con gli altri e credo fermamente che non sia importante la strada che si percorra se la destinazione è la stessa.
Anche se in squadre diverse spero sempre di poter condividere con voi quanto ho condiviso finora.
E poi chissà… magari potrei tornare, no?
Chiudo qui sennò mi commuovo.
Vi dico solo: arrivederci alla prossima gara.

Sabrina

Commenti

Commenti

Lascia un commento