BEST WOMAN 2018 – il resoconto del DT

Solita messe di risultati di valore tecnico, nella ventinovesima edizione della Best Woman, gara entrata di diritto fra le classiche del podismo regionale (non posso dire nazionale, dato che la gara si registra come “regionale”). Sei atleti under trenta minuti nella gara maschile e quattro under trentacinque minuti nella gara femminile, sono risultati che si vedono in poche gare italiane, sulla classica distanza dei dieci chilometri.

Purtroppo anche a Fiumicino, sebbene la gara regionale non impedisse la partecipazione ai tesserati degli E.P.S., si è registrato il solito calo dei classificati, passati dai 1996 del 2017 ai 1700 della presente edizione, con una diminuzione prossima al 15%. Veramente un problema serio per il settore organizzatori.

I Bancari presenti in forza, come sempre, con 138 atleti classificati, secondi dietro la Podistica Solidarietà 177,  davanti al Villa Pamphili e a LBM, rispettivamente 114 e 105 arrivati.

Tripla trasferta per il nostro “Trio Lescano”: Oronzini – Leoncini – Franceschini a Fiumicino, non per mangiare a base di pesce, ma per ritirare i pettorali, il Sabato, e per portare Furgone e Gazebo questa mattina.

Presenti dalle otto anche la nostra Presidente Laura e il Vice Presidente Ignazio, il prode Cacciani e, dalle otto e quaranta, anche il povero coach del luxe, con macchina parcheggiata a circa un chilometro dallo Stadio Cetorelli, malgrado il permesso  da diversamente abile.

Alle dieci partenza puntuale e sotto il Gazebo rapida quadratura dei conti fatta dal Dittì coadiuvato da Max Camboni, papà dolce, che si rivela ogni domenica un pupillo particolarmente affettuoso.

Arrivava anche Carlo Alberto Pica, ramo ka…detto della famiglia Sabauda, oggi in veste di dolce supporto.

Consegnati cinque volumi del libro “Meraviglioso o Stic…..!” (tre richiesti dagli amici di Cat Sport e uno da una cliente del bravissimo nutrizionista Mario Caratozzolo), mi sono trasferito all’altezza della finish line, dietro il tendone della TDS. Notato immediatamente il misuratore della IAAF il dolce Bianco Nicola, giudice internazionale, esordivo con la frase innocente “ Ah c’è anche quel paraculo di Nicola Bianco!” che appena mi vedeva mi abbracciava affettuosamente. Alla battuta replicava the King of TDS Miki Campanelli “ Meno male che c’era Bianco Nicola, altrimenti il paraculo sarei stato io!”. La schermaglia terminava con l’offerta della sedia del Papa, accanto a quella di Miki, dove mi sedevo orgoglioso, sotto gli occhi meravigliati di Camboni, al quale avrei voluto dire “ A Max… io so io….voi non siete……!”. Stop the game.

Risultati dei Bancari.

Anche fra i nostri atleti fioccavano risultati e personal best: 25 atleti sotto i 40 minuti e fra di loro otto al personale e altri quattordici al record personale fra gli altri, per un totale di 22 P.B. al maschile.

Fra le nostre signore nove P.B.

Primo Bancario all’arrivo Marco Indelicato 34.44 secondo M45, davanti a Nick the Quick Cardellini che corre in 35.13 e dimostra di essere pronto al salto di qualità che merita, precedendo per la prima volta lo junior triatleta Mattia Parrino (classe 1999) 35.30, secondo junior della gara. Ai piedi del podio Bancario Roberto Del Negro, carico di chilometri, ma con un ottimo 35.35.

Ottima gara e record come “bancario” per Emiliano Fossatelli 35.50 (aveva 36.09 nel Trofeo S. Ippolito 2018), davanti a Roberto De Pasquali 36.15. Seguono: Domo Cocchia 37.03, il bravo Stefano Cina che dopo la bella prova di Firenze conclude in 37.25.

Concludono la nostra top ten maschile due splendide rivelazioni: Andrea Sau che migliora il suo personale di quasi tre minuti con 37.29 (aveva 40.22 nella dieci di Emergency) e Daniele Tummolo che migliora di due minuti e 34 secondi con 37.44 (aveva 40.18 nella Vola Ciampino del 2015).

Ennesimo best per Riccardo Formai, mai un capello fuori posto, 38.03 (aveva 38.32 Miguel 2018), Andrea Cocciolo 38.05, personale anche per il bravo Simone Polinari anche se di un solo secondo con 38.20 (38.21 Miguel 2018). Secondo record personale consecutivo, una settimana dopo il Tiburtino, per il giovane Alessandro Celli, classe 1994, 38.37 (39.25 al Tiburtino). In otto secondi si presentavano: Simone Cucchi 38.42, Massimo Ciocchetti 38.48 e Marius Huza 38.50.

Seguivano: Riccardo Sannia 39.08, Fabio Durante 39.26, Roberto Viani tranquillo dopo l’ottima prova di Firenze 39.30, best per Alessandro Ciciriello 39.40 (40.21 Emergency 2018), best di oltre due minuti anche per Andrea Nardoni con 39.43 (aveva 41.46 Ciampino 2017).

Tre grandi personaggi, gli ultimi bancari under 40 minuti: Claudio Leoncini 39.50, Ignazio Farina 39.53 e il “Professore” Angelo Picardi, noto come mezzofondista su pista, 39.59.

Altri personal best maschili:

Marcello Tumino        40.28 (41.38 S. Ippolito 2018).

Giulio Simeone           40.35 (41.42 S. Ippolito 2018).

Enrico Malandrino     40.49 (41.56 DJ Ten 2017).

Raffaele Russo           41.10 (41.39 Tiburtino 2018). Al settimo best consecutivo, una settimana dopo la maratona di Firenze).

Luca Michele Parisi    42.07 (42.25 Tiburtino 2018).

Paolo Barocchi           42.20 ( 42.37 Miguel 2017).

Michele Scarlato        42.52 (42.57 Miguel 2017) dopo N.Y e Firenze fa il best sui 10 Km, un grande!

Maurizio Zampetti     43.05 (43.19 Fiumicino 2018).

Paolo Margotti           44.02 (46.38 Pomezia 2018).

Simone Palmieri         45.09 Esordio Bancario.

Alessandro Squarcia   45.51 (46.45 Tiburtino 2018), anche lui al quinto best consecutivo.

Alessandro Nulli         45.52 (46.47 Ciampino 2018).

Max Mattiacci            47.44 (48.46 DJ ten 2017).

Fabrizio Rodriguez     48.18 (52.22 RUM di passaggio).

Francesco Perillo        53.45 (54.03 S. Ippolito 2016).

Vincenzo Cappadocia 46.20 quarto Cat M70

 

Fra le nostre ragazze, diciassettesima e ventiduesima assolute, le nostre due bravissime Roberta Boggiatto e Laura Antico 40.46 e 42.22, prima e seconda della categoria F50.

Terzo gradino del podio bancario per la sorprendente Loredana Beradinelli, venticinquesima assoluta, seconda F45, all’ennesimo personale con 42.44 (aveva 44.31 Miguel 2018) un vero salto di qualità per la signora Formai. Personale anche per Miss Weeping Willow Donna Chiara Franceschini 43.09 (aveva 43.29 a Fiumicino 2018), davanti a Giulia Faggi, in netta ripresa dopo i problemi di Firenze 44.27.

A seguire: bel personale di quasi due minuti per Valentina Fabi 47.18 (49.15 Fiumicino 2018), Edwige Nania 48.04, Simona Cuculi 48.29, Giovanna Cibboddo 49.01 e bentornata alla presidente Laura 49.01.

Seguono: Valentyna Smolyar 49.29, Barbara Izzo 49.34, Marilena Di Benedetto terza cat F55 49.38, bravissima Lucia Chinni al personale con 49.50 (50.24 OlimpiaEur 2016) e quarta F55, Ludovica Baciucchi 50.46, personale per Sabrina Molinari 51.05 (52.00 Miguel 2017), best anche per Marina Moscetti 51.54 (52.57 Santi 2018), Sara Belà 52.38, Maria Laura Turco 54.54, Daniela Perna 56.59, Valeria Barucci 57.38, Matilde Masini 57.49, Claudia Vespasiani 59.11, Maria Antonietta Milone 60.27 terza F65, Francesca Tinarelli 60.50, Federica Baglioni 61.13, Silvia Arcari 61.24 personale ( 62.19 BW 2017), Paola Soria 66.08, Antonia Catini 66.15 prima F70, Daniela Tinarelli 67.06, Susan Bello 67.37, Daniela Gasperoni 68.37, Cristina Cicerchia 69.07 e Dorina Cilidariu 75.53 P.B. (aveva 76.01 di passaggio RUM).

Sabato 8 Dicembre, festa dell’Immacolata, penultima gara del campionato sociale 2018,  la Natalina a Monterotondo.

Oggi si è svolta cnhe la 21^ edizione della Maratona di Latina alla quale erano presenti sei atleti del G.S. Bancari Romani

 

Fabio Erobusti – 9° assoluto – 1° M45 in 2h51h.56″

Luminita Lungu – 3° assoluta – 1^ F50 in 3h19’28”

Elio Fusco – 3h20’03”

Valeria Intilla – 6^ assoluta – 2^ F50 in 3h34’38”

Sirghi Dorin – 3h55’33”

Tanjala Sanda – 5h10’37”

 

Prego di velocizzare il rinnovo del tesseramento 2019, per non concentrare il lavoro nei pesanti giorni natalizi.

 

LUCIANO DUCHI

Commenti

Commenti

Lascia un commento