Corsa dell’Angelo 2018: scheda tecnica

Giunta alla 37^ edizione, la Corsa dell’Angelo per molti anni si è corsa sempre il primo giorno di novembre indipendentemente dal giorno della settimana in cui ricadesse il giorno di Ognissanti. Poi l’avvento della Corsa dei Santi a Roma, ha consigliato dapprima di spostare la gara alla prima domenica di novembre e poi, dal 2013, di collocarsi all’ultima domenica di novembre e questa sembrerebbe essere la decisione più appropriata da parte della ASD Spartan sport Academy presieduta Massimo Perciballi

             Percorso – cliccare sull’immagine per ingrandire

La partenza è prevista alle ore 10:00 a Piazza Marco Mastrofini nei pressi della Fontana dell’Angelo (570 mt slm) e il percorso prevede un giro iniziale (in senso antiorario), pressoché pianeggiante, all’interno del Centro storico compatrese di circa 1200 mt che termina nei pressi della zona dalla quale si è partiti.

Inizia ora la lunga discesa di circa 4,3 km che lungo i tornanti di Via Serranti conduce alle porte di San Cesareo nel punto più basso del percorso a quota 385 mt slm. Al km 5,6, in corrispondenza del ristoro intermedio, si inverte il senso si marcia per riprendere la medesima Via Serranti direzione Monte Compatri. Il flusso dei partecipanti lungo suddetta via è regolato da transenne e nastri lungo la mezzeria.

L’arrivo è previsto all’interno dei due filari di alberi nella parte centrale di Viale Mazzini che si trova nelle immediate vicinanze dal luogo dal quale si è partiti. Come si potrà notare dall’altimetria, i tratti pianeggianti sono decisamente limitati alla parte iniziale e l’esito positivo della propria gara dipenderà in maniera rilevante dal modo con il quale si sarà affrontata la lunga discesa verso San Cesareo

Le premiazioni riguardano i primi e assoluti M/F con premi in denaro a scalare 100,00 €/80,00 €/50,00 € e le consuete categorie secondo il seguente schema

  Premi di categoria – cliccare sull’immagine per ingrandire

 

 

                                                        Altimetria – cliccare sull’immagine per ingrandire

 

 

 

 

 

CLAUDIO LEONCINI

Commenti

Commenti

Lascia un commento