QUARTA TAPPA CORRI PER IL VERDE DI BARBARA CIFANI

Era molto freddo stamattina quando siamo arrivati sul posto della 4° ed ultima tappa della Corri per il Verde
Dei nostri i primi a partire stavolta sono i tecnici Giancarlo Ferrante, Monica Meloscia e Valeria Intilla insieme a Sabrina che hanno deciso di cimentarsi rispettivamente sui 6000 e 4000 mt perché i cross sono molto allenanti lo sappiamo tutti, sono divertenti perché torni ad infangarti come quando eri bambino, perché sono un ottimo potenziamento e soprattutto perché, diciamo la verità, aver corso almeno una delle 4 tappe è la conditio sine qua non per poter partecipare alla staffetta finale e noi lo vogliamo!
Grazie soprattutto a Sabrina che pur preferendo di gran lunga la velocità, per consentirci di completare la squadra con una allieva, ha accettato di misurarsi su questa distanza senza allenamento preparatorio, i 4000 per lei sono come una ultra per noi…..Sabry grazie! per noi oggi hai vinto tu!!!!
E comunque a parte tutto è bello ogni tanto correre in questi contesti che sembrano fuori dal mondo, senza la smania del crono del best della classifica del chip del pacco gara e compagnia bella
La prossima settimana dicevamo insieme alle premiazioni finali è prevista la cosiddetta tappa bonus alla quale non possiamo mancare, si tratta di formare una squadra mista di 10 frazionisti per un 10X1000, un maschio e una femmina per ogni categoria a partire da ragazzo/a in su fino a master M/F ultra 50 ognuno dei quali dovrà aver partecipato almeno ad una delle 4 tappe…..non è semplice ma con l’impegno di tutti pensiamo di farcela, vi faremo sapere….
Questo di Villa dei Quintili è a detta di tutti la prova più impegnativa e c’è da crederci viste le salite del percorso e in particolare quella che conduce alla Villa, all’epoca grande e fastosa residenza dei fratelli Quintili, ora area archeologica che si affaccia dall’alto sulla campagna romana tra la Via Appia Nuova e Appia Antica offrendo alla nostra vista un panorama davvero suggestivo fuori dal tempo.

La nostra formazione Youngteam è quasi quella della precedente tappa senza Luca Ricci che purtroppo non è potuto venire e che per inciso sta in gran forma, con la new entry di Maria Francesca Falasca che ce l’ha fatta, sta lavorando veramente bene e la prova di oggi lo dimostra e con Tiziano Castauro ottimo tanto sulla velocità che su questi 1800 mt spezzagambe come pure i suoi compagni Alessandro Vergine e Marco Albertazzi, insieme fanno un bel team. A Marco Albertazzi sopratutto va un plauso particolare non solo per i risultati ottenuti che da soli meritano ma anche per aver onorato tutte e quattro le tappe così come ha fatto con grande sportività la meravigliosa Isabella Ferri, la Ragazza più forte della Corri per il Verde 2017, l’Esordiente più forte del 2016, che oggi avrebbe potuto evitare di correre avendo il titolo già in tasca e che invece ha voluto partecipare, arrivando subito dietro alla sua amichetta Flavia Bianchi della Scavo 2000 dimostrando spessore morale e appartenenza alla squadra, una ragazza davvero in gamba Isa.
Per i ragazzi corre Samuele Monaco che con tre presenze su quattro dimostra con i fatti di aver brillantemente vinto l’antipatia per i cross e poi Luce Molitor che ha corso un 1000 mt fortissimo mettendocela davvero tutta…..oggi premiata come 4°esordiente ma aspettiamo di conoscere il punteggio totale delle quattro tappe per sapere su quale gradino del podio salirà domenica prossima per la premiazione finale, complimenti Luce sei forte dolce e tosta continua così!!!!
Gli Ungaro presenti in blocco, per primo Andrea Patrick che ha disputato il 6000 mt come Master insieme a Lorenzo Ferri Gerardo Zingariello e Giancarlo Ferrante, questo l’ordine di arrivo se ci fosse una classifica dei Bancari Romani, poi Gabriele che ha corso il 1000 mt come Esordiente e Davide il 600 come Pulcino, penso un’esperienza stupenda correre insieme sia per i figli che per i genitori, un momento di condivisione tra i più belli della vita.
Con Gabriele anche Andrea Cipresso, un fiume in piena, come faremmo senza di lui….
In casa Ignarra bis con medaglia per Francesca 8^ Pulcina e Serena 7^ Cucciola, dispiaciuta lei di non poter condividere la premiazione con i suoi amichetti di gara e di squadra Leonardo Marchisio e Michelangelo Monticelli ma è così, per il sesso femminile di solito è più facile andare a premio perché numericamente in minoranza, i master lo sanno bene…..
Dopo un po’ di sole e schiarite torna a minacciare pioggia, ci salutiamo e ci diamo tutti appuntamento a domenica prossima, si torna al Parco Valle dell’Aniene, per la staffetta a squadre e per festeggiare insieme la premiazione finale, cerchiamo di esserci in tanti!!!!!!

       

Commenti

Commenti

Lascia un commento