Rome half marathon Via Pacis 2018: scheda tecnica

Dopo la prima edizione del 2017, annunciata a estate iniziata e che ha visto al traguardo “solo” (in considerazione del non indifferente impegno organizzativo e del notevole impiego di personale) 1.600 arrivati, la seconda edizione si presenta con aspettative decisamente più ambiziose. Certamente lascia un po’ perplessi lo svolgersi di due mezze maratone (l’altra è la Roma by night run) a Roma a distanza di sole due settimane e con non pochi tratti del percorso in comune.

Confermata la location di partenza e arrivo in Via della Conciliazione (circa a metà) così come il percorso che lo scorso anno risultò molto gradito ai partecipanti e si rilevò anche abbastanza veloce. Lo start alle ore 9:00 dovrebbe limitare al minimo i disagi per la città anche a fronte di un tempo massimo di gara (2h45’) abbastanza stringente.

Come detto percorso 2017 confermato e così, dopo essersi lasciati alle spalle il Cupolone, si svolta a destra su Via San Pio X e dopo avere attraversato il Tevere lungo Ponte Vittorio Emanuele II, si svolta nuovamente a destra prendendo Lungotevere dei Fiorentini contromano. Si prosegue sui successivi tratti di lungotevere fino a costeggiare la Sinagoga e proseguire nel consueto giro Via Petroselli, Via dei Cerchi, Via di san Gregorio, semi periplo del Colosseo e Via dei Fori Imperiali al termine della quale si è alla fine del 5° Km.

                Percorso 2018 – cliccare sull’immagine per ingrandire

Superata Piazza Venezia, si prosegue lungo Via del Corso fino a Via Tomacelli per poi costeggiare il Mausoleo di Augusto e, dopo aver percorso i sottopassi di Ripetta, scorrere veloci sul Lungotevere Flaminio per lasciarlo all’altezza di Via Fracassini e deviare a destra verso la zona dell’Auditorium dove è posizionato il 10° km (cancello orario fissato a 1h20’)

Ora un tratto abbastanza impegnativo dapprima lambendo Villa Glori (punto più alto del percorso quasi alla fine dell’11° km) e su per Via della Moschea fino a Via del Foro Italico. Breve tratto contromano lungo l’Olimpica e svolta a sinistra (km 13) verso la zona dell’Acqua Acetosa (15° Km all’altezza del Bowling Brunswick dove è fissato un secondo cancello orario a 2h00’ di gara) e via veloci per quasi 4 km lasciandosi sulla destra Ponte Milvio e giungere al 17° Km in zona Stadio Olimpico.

Ancora i veloci lungotevere Cadorna e Vittoria e svolta a destra all’altezza di Piazza del Fante per entrare nel cuore del quartiere Prati – Delle Vittorie per circa 2 km attraversando Piazza Mazzini e percorrendo Via Marcantonio Colonna fino a Piazza Cavour dove è posizionato il 20° km.

Svolta a destra lungo Via Crescenzio, svolta a sinistra lungo Via Sforza Pallavicini e ultima virata a destra per imboccare Via della Conciliazione e tagliare il traguardo nel senso inverso alla partenza.

Sul regolamento della gara non è specificata la dislocazione dei ristori ma, come da norme Fidal, dovrebbero essere almeno tre ogni 5 km circa e, vista la stagione calda, è presumibile che vengano allestiti anche dei punti di spugnaggio intermedi.

Il percorso non è velocissimo, soprattutto nella parte centrale, a causa delle variazioni altimetriche e alla presenza di quasi 3 km di sampietrini però è caratterizzato da un numero non troppo elevato di curve a 90° e nessun “biscotto” o giro di boa e, pertanto, potrebbe comunque permettere riscontri cronometrici interessanti.

                                             Altimetria – cliccare sull’immagine per ingrandire

Come lo scorso anno, è previsto il servizio pacemaker con tempi finali di: 1h24’ – 1h30’ – 1h35’ – 1h40’ – 1h45’ – 1h50’ – 1h55’ – 2h00’ e 2h05’.

L’area logistica a disposizione delle società è quella solita che viene messa a disposizione anche per la Corsa dei Santi, ovvero la zona pedonale che si trova nei pressi di Castel Sant’Angelo.

Le premiazioni riguardano i primi 10 assoluti M/F e i primi 3 delle consuete categorie Fidal

 

CLAUDIO LEONCINI

 

Commenti

Commenti

Lascia un commento