Trofeo Sant’Ippolito – Il Comunicato del DT

I nostri atleti questa domenica si sono impegnati su tre fronti: Fiumicino per la tredicesima edizione del Trofeo S Ippolito, Nemi per la diciottesima edizione della Mezza dei Castelli Romani e Trento per la locale Half Marathon.

Quando mettevamo in onda su Gold TV la nostra trasmissione “Atletica-Atletica” abbiamo avuto più volte ospiti i due patron delle due gare: Ciro Bossa per Fiumicino e Vincenzo Francavilla per la mezza dei Castelli Romani, chiedendo loro di evitare questa concomitanza che penalizzava entrambi. Giustificate ragioni impedivano e impediscono il cambio di data e il risultato è che manifestazioni, che per tanti parametri organizzativi meriterebbero una partecipazione superiore, stazionano da sempre fra gli ottocento e i novecento classificati, quando analoghe manifestazioni a Fiumicino ne registrano più del doppio. Fate vobis…,.

I classificati del trofeo per questa edizione sono stati 864, contro i 957 della scorsa edizione, con la vittoria della nostra società, come avviene dalla prima edizione, che ha avuto 112 classificati, davanti al Villa Pamphili 91 e Podistica Solidarietà 43.

Location di partenza e arrivo ottima, pacco gara direi più che discreto rispetto alla quota di iscrizione, chiusura al traffico, organizzazione a vostro parere vicina all’ottimo.

Le prestazioni dei singoli, compresi i nostri atleti, sono state come sempre interessanti, per il percorso veloce, anche se l’umidità e la temperatura, perlomeno iniziale, di questa edizione, non hanno concesso i risultati talvolta esaltanti degli scorsi anni.

Grazie ad Oronzini,tanto per cambiare, che ha ritirato i nostri pettorali il Sabato all’interno del Porto di Ostia in un negozio di articoli sportivi. Questa mattina il terzetto Oronzini- Frazzini (bentornato) e il prode Lamberti hanno occupato il solito ottimo posto all’interno dell’area di partenza, raggiunti alle 7.15 dal duo Arrigoni – Coach de luxe. Cinque ad operare e siamo stati tutti utili, date le tante operazioni extra (iscrizioni Roma Ostia, tesseramenti, controllo certificati medici, consegna tesserini Fidal e Aics, pagamento no-show vecchie gare e altro.

Fatti addirittura cinque cambi di pettorale, con soli due no- show. Credo di non essere denunciato dall’authority deputata alla riservatezza se rivelo un particolare, pregando i lettori di non divulgare la notizia oltre oceano. Poiché il nostro tenente di fregata (questa volta direi di fregatura) Vittorio Polverino non arrivava al Gazebo, contrariamente alle sue abitudini, il buon “Oronzini” l’ha chiamato più volte al cellulare. Nessuna risposta. Finalmente alle 9.10 , quando stavamo per dare il suo pettorale a un waiting runner, finalmente risponde “Sto arrivando, ho sbagliato strada, ma ce l’ho fatta….arrivo!” Ritiriamo il suo pettorale al runner di prima e rimaniamo tutti in attesa del podista che vuole fare la maratona, con il fisico da mezzofondista veloce. Non arriva…ad Oronzini cresce la pressione, anche quella minima. Alle 9.28 richiama Polverino “ Scusate sono qui a Piazzale Mediterraneo ad Ostia…ma dov’è il Gazebo?”. Fine della trasmissione.

Alle 9.30 con il Bolero di Revel parte la massa e Oronzini-Frazzini-Lamberti e il coach ci poniamo subito in attesa degli arrivi, dopo aver effettuato i cambi alla TDS nella persona di Michelangelo Campanelli.

Gara maschile appannaggio di Ivan Valenti, figlio di Francesco, mio grande amico passato, più volte azzurro, finanziere, interprete delle gare su pista e su strada negli anni dal 1965 al 1975, ora allenatore di lungo corso, erede incluso, il quale ha fatto il pacer delle elite runners donne nell’ultima Roma Ostia e dopo aver adempiuto in maniera egregia al suo compito è arrivato al traguardo tranquillo in 69.08, fra i primi venti italiani ergo a pecunia.

Fra le donne vittoria di Sveva Fascetti, classe 1994, ex CARIRI, più volte azzurra nella categoria juniores, attualmente tesserata per Brescia 1950, nell’ottimo tempo di 36.12.

I nostri. Non possiamo non iniziare con la gara femminile con tre “Bancarie” fra le prime dieci assolute: Lumi Lungu quinta in 40.24, Monica Meloscia settima in 41.44 e Roberta Del Vescovo decima in 42.54. La Meloscia settima assoluta era quinta delle F45! Seguivano Valeria Intilla 44.32 prima F50, la rientrante Valeria Angrisani e Laura Duchi, quarta e quinta F40, 45.24.e 45.33. Cristina Dumitriu 2° F35 45.53, Rosaria Pulvirenti , terza F50, 46.09, Francesca Giambuzzi, corona il suo primo anno di gare da Ostia in corsa del 2015, corsa in 55.50, alla gara di oggi, (corsa lo scorso anno in 52.37), ottenendo il suo netto personale con 46.30, un progresso di sei minuti sui dieci chilometri, fa capire quanto sia importante e gratificate un allenamento regolare e continuati vo. Chiude la nostra top ten al femminile Valentyna Smolyar 46.37.

Personale per Giovanna Ciboddo che scende sotto i 50 minuti, 49.07, migliorando di oltre un minuto il personale di 50.19 ottenuto Granai 2016 e dopo di lei Veronica Pulci, ultima delle nostre under 5 al km con 49.53.

Prima gara con il completino “Bancario” della giovanissima Alice Lucibello che fa il suo esordio con un buon 52.54, personale per Barbara Maceroni con 53.37 (aveva 54.45 alla BW 2014), best anche per Ylenia Tomasino con 60.49 (aveva 61.29 Fiumicino 2015). Michela Verni quarta F60 e Amicizia Orietta prima F70 si distinguono nelle categorie.

Fra gli uomini splendido settimo posto assoluto di Giovanni Argentieri 33.53, di nuovo altamente competitivo Piggi Geraldini 35.42, ottimo esordio con i Bancari per Simone Donati 36.42 quarto M35, in ripresa Alberto Mittoni 36.44, ottimo rientro dalla maratona di Berlino di Andrea Cocciolo 37.11, Vincenzo Fargione 37.41 quinto M50. L’importanza della preparazione per la maratona è certificata anche da Stefano Cina autore di un ottimo 37.42, dopo il personale realizzato a Berlino, altra new entry top con Domenico Cocchia 37.50, Angelo Mazzoli e Manuel Arrigoni completano la nostra top ten al maschile con 38.09 e .38.21.

Riccardo Sannia 39.13, un infortunato Nick Cardellini che ha voluto lo stesso esserci 39.22, Marius Huza 39.25 ultimo dei nostri under 4 minuti al chilometro.

Al personale:

Fusco Elio   40.30 ( aveva 42.16 Santi 2015)

Formai Riccardo 41.03 ( 41.27 Granai 2016)

Pica Carlo Alberto 41.59 ( 42.48 Ciampino 2016, altra dimostrazione dell’importanza della preparazione sulla maratona).

Mascaro Antonio 42.04         (42.12 Ladispoli 2016)

Vergari Giorgio 45.13           ( 51.17 Ostia 2016)

Zampetti Maurizio 45.28       ( 46.05 Befana 2014)

Ruschioni Ugo 45.39                        ( 49.23 HR 2014) Grandissimo Ugo.

Rinaldi Massimiliano  48.13   ( 49.35 Fiumicino 2015)

Hough Richard Thomas 49.35 ( 52.45 Corriroma 2016).

Tozzoli Andrea 52.01            ( 53.30 Granai 2016)

Laudani Antonino 53.29        ( 55.44 Ostia 2015).

Serafini Francesco 55.23       ( 55.46 Befana 2015)

Priora Roberto 56.16             ( 58.59 Corriroma 2016)-

Tredici record personali fra gli uomini è un buon riscontro.

Di categoria:

Toni Federico   terzo M70.

Battisti Massimo quarto M70.

 

Domenica si corre la 30 chilometri del Mare di Roma, dopo le tante discussioni e altrettante polemiche ha prevalso il buon senso. Gara importante per tutti coloro che hanno in programma la maratona autunnale. Saremo in tanti.

Numerosissime le iscrizioni per il Bimbincorsa del pomeriggio del 15 Ottobre, sarà una manifestazione simpatica e da ricordare per genitori e mini atleti. Il Circolo Unicredit sta facendo numerose iscrizioni, i bambini saranno veramente tanti e coloro che daranno una sensibile mano agli organizzatori altrettanti.

Lo Young Team quest’anno va alla grande e i ragazzi che vi prendono parte entusiasti. Sotto l’abile regia di Giancarlo Ferrante, operano con lui sul campo Valeria Intilla e Monica Meloscia (tutti sappiamo la preparazione e il valore agonistico). Barbara Cifani sopraintende alla segreteria. Tutti gli interessati per i loro figli e nipoti possono mettersi in contatto con loro.

Per le altre due gare di oggi: Mezza castelli Romani e Mezza di Trento, attendiamo comunicato da qualcuno dei partecipanti.

LUCIANO DUCHI

Commenti

Commenti

Lascia un commento