CorriColonna 2018: scheda tecnica

Forte del record di arrivati nell’edizione 2017 (1.473), la Corricolonna di Fausto Giuliani e della Running Evolution, per questa 28^edizione, punta ad abbattere l’importante “muro” dei 1.500 classificati anche per cercare di invertire un calo generalizzato di presenze alle gare podistiche della nostra regione nel corso del 2018.

Si parte alle ore 10:00, come sempre, da via di Colle di S. Andrea (290 mt slm), un rettilineo di circa 300 metri in leggera ascesa al termine del quale si svolta a sinistra e, dopo una lieve discesa fino al termine del km 1, inizia una leggera salita, durante quale si presenta una successione di curve a 90°, fino al punto più alto del percorso (325 mt slm) in corrispondenza del km 2,5.

                      Percorso – cliccare sull’immagine per ingrandire

Ora iniziano circa 2 km di discesa (decisa svolta a sinistra ai 3.200 mt) fino al punto più basso del percorso (275 mt slm) dove è posizionato il ristoro intermedio (km 4,5 circa) su entrambi i lati del percorso. Gli addetti al ristoro sono ovviamente molto pronti e preparati visto che già da molti anni la Running Evolution ha la responsabilità del secondo ristoro della Roma Ostia, quello più delicato e importante al termine della famosa salita del Camping.

Dopo il ristoro, il tratto forse più impegnativo del percorso con circa 450 mt di salita che portano al traguardo di metà gara dove inizia il secondo giro.

Fino al km 8,7 il percorso è identico a quello del primo giro fin quando si volta decisamente a sinistra e, dopo una leggera salita di 150 mt e aver incontrato il ristoro “illegale” denominato “Fatte ‘n goccio” (che dispensa anche vino ovviamente locale …), una discesa molto pendente di circa 200 metri immette nel tratto finale, dapprima pianeggiante e poi in lieve ascesa con una serie alternata di curve a 90°, che conduce al rettilineo conclusivo in discesa alla volta del traguardo che si taglia in senso inverso a quello di partenza.

La gara è misurata in modo certosino e preciso e, anche se non è certamente piatta, consente interessanti riscontri cronometrici in virtù di un fondo stradale più che buono e una distribuzione delle salite e delle discese lungo il percorso, quasi ottimale.

                                  Altimetria – cliccare sull’immagine per ingrandire

 

Le premiazioni riguardano i primi 5 assoluti M/F e le consuete categorie FIDAL in base al seguente schema:

UOMINI

JPM primi 3 classificati
SM (23-34 ANNI) primi 20 classificati
SM 35 primi 25 classificati
SM 40 primi 30 classificati
SM 45 primi 30 classificati
SM 50 primi 30 classificati
SM 55 primi 20 classificati
SM 60 primi 15 classificati
SM 65 primi 15 classificati
SM 70 primi 10 classificati
SM 75 primi 6 classificati
premiati tutti gli SM 80

DONNE

JPF (16-22 anni) prime 3 classificate
SF (23-34 anni) prime 10 classificate
SF 35 prime 10 classificate
SF 40 prime 15 classificate
SF 45 prime 15 classificate
SF 50 prime 10 classificate
SF 55 prime 5 classificate
SF 60 prime 5 classificate
SF 65 prime 3 classificate
premiate tutte le SF 70

 

Inoltre, i primi 5 uomini e le prime 5 donne che otterranno il miglioramento più consistente rispetto al tempo fatto registrare nell’edizione precedente riceveranno un PREMIO SPECIALE

 

 

ATTENZIONE! IMPORTANTI NOVITA’ LOGISTICHE

 

Area Società

Per l’edizione 2018, i gazebo delle società saranno dislocati all’interno del campo di calcio del Centro Sportivo “Maurizio Tozzi” nel quale, come negli anni passati, si potrà usufruire di docce e spogliatoi.

 

Parcheggi

Per l’edizione 2018 NON sarà più adibito a parcheggio l’ampio prato nei pressi di partenza e arrivo ma saranno riservate alcune zone indicate da cartelli e da volontari presenti sul posto.

Per chi proviene da Frascati o dal casello di Monte Porzio Catone, arrivati all’altezza del centro abitato, si deve svoltare a destra per Via delle Carrarecce e poi seguire le indicazioni per essere indirizzati ai vari parcheggi.

Coloro che invece provengono dalla Casilina, passato il ponte della ferrovia, a fine salita gireranno per Via dei Mattei (dove è posto il ristoro intermedio) e saliranno per i parcheggi in zona gara.

Chi invece proviene dal casello di San Cesareo, prenderà Via di Colonna (dal casello si gira a destra, si passa sotto il ponte dell’autostrada e poi la prima a destra) e poco dopo si immetterà sul percorso di gara fino ad arrivare in zona dove troverà le indicazioni dei volontari.

 

 

CLAUDIO LEONCINI

Commenti

Commenti

Lascia un commento