Giro delle Ville Tuscolane 2019 – Scheda tecnica

La 19^ edizione del Giro delle Ville Tuscolane, in considerazione della vicinanza delle festività Pasquali con la canonica collocazione del 25 aprile, si disputa domenica 14 a Frascati (Villa Torlonia) ed è una delle più suggestive e tecniche gare podistiche che si disputino nel Lazio. Si può tranquillamente asserire che la bellezza del percorso, immerso prevalentemente nel verde e tracciato per lambire alcune delle ville tuscolane più belle (generalmente chiuse al pubblico, ed è questa una delle particolarità della gara), sia direttamente proporzionale alle difficoltà tecniche, legate principalmente all’altimetria che anche nell’edizione di quest’anno prevede un dislivello leggermente maggiore rispetto alle ultime edizioni fino al 2017.

Da indiscrezioni sembrerebbe (il condizionale è d’obbligo) che nel pacco gara di quest’anno torni la tanto desiderata “Pupazza Frascatana”, un dolce locale a base di farina e miele raffigurante una donna con tre seni ed occhi e bocca costituiti da semi d’orzo.

                Percorso e altimetria 2019 – cliccare sull’immagine per ingrandire

Si parte, alle ore 9:30 (attenzione, non alle 10:00 come avvenuto negli ultimi anni !!), dall’ampio giardino di Villa Torlonia (350 mt slm) all’interno della quale si compie un giro di circa 500 metri in senso antiorario per poi dirigersi, con una ripida discesa su sampietrini (con svolta a destra quasi a 180°), verso il centro storico di Frascati, con strade che spesso si restringono e che presentano alcune curve un po’ secche, fino a raggiungere il Parco dell’Ombrellino (il luogo di ritrovo della recente Cronoscalata al Tuscolo).

Usciti dal Parco, poco prima del 2° km, si inizia a salire lungo Via di Mondragone fino all’ingresso (km 2,600) nell’omonima Villa. Ora il punto più atteso e temuto: la “Salita di Mondragone”, in sostanza quasi 500 mt perfettamente rettilinei con una pendenza media del 12% !

Al termine di questo tratto si prosegue a destra verso Villa Falconieri lungo strade sterrate (ma perfettamente corribili) in un susseguirsi di leggeri saliscendi. Al Km 4,5  si torna su asfalto lungo Via del Tuscolo fino all’ingresso di Villa Tuscolana (punto più alto del percorso (475 mt slm, ristoro intermedio) attualmente Grande Hotel delle Ville Tuscolane .

Ora si prosegue su carrarecce lungo le quali si alternano tratti pianeggianti, salite e discese fino a raggiungere Villa Aldobrandini. Questa Villa è l’ultimo avamposto prima del rientro verso la zona partenza/arrivo e si ricorda dai più per il “temuto” ingresso nel cunicolo semibuio con quei tre scalini che rendono il passaggio tanto insolito e suggestivo, quanto impegnativo e infido. Usciti dal cunicolo si effettua un “biscotto” di circa 1000 metri in andata (leggera salita) e altrettanti in ritorno (leggera discesa).

All’8° km si è ancora nei pressi di Villa Aldobrandini (ulteriore ristoro intermedio in caso di giornata molto calda) a valle della quale inizia una discesa sterrata (circa 250 mt) piuttosto ripida che porta a Frascati, più precisamente a Piazza Marconi (quella dei capolinea dei pullman del Cotral per intendersi). Svolta decisa a sinistra e ancora 250 metri in salita lungo Viale Cicerone prima di rientrare all’interno di Villa Torlonia per gli ultimi 600 mt e tagliare il traguardo esattamente dove si era partiti, a conclusione di una distanza di circa 9,500 km.

Malgrado i circa 500 mt in meno, che dovrebbero parificare questa gara ad una 10 km pianeggiante, i tempi sono comunque leggermente più alti di quelli che si riscontrano nella maggior parte delle gare su tale distanza.

Premi in natura per i primi e le prime tre assoluti/e e premi in natura per le categorie così distribuiti:

I primi 3 delle Promesse sia uomini che donne

Primi 5 SM 23/34
Primi 10 da SM35 a SM60
Primi 5 SM65
Primi 3 SM70
Primi 3 SM75
Primo SM80

Prime 3 SF 23-34
Prime 5 SF35 e SF40
Prime 10 SF45
Prime 5 SF50
Prime 3 SF55 e SF60
Prima SF65, SF 70, SF75 e SF80

Premi per società a seconda del numero dei Classificati; il massimo è € 500 per la società che porta al traguardo 100 atleti.

 

CLAUDIO LEONCINI

Commenti

Commenti

Lascia un commento